In ricordo di Joey Ramone

Il 15 aprile di 18 anni fa ci lasciava, a poco meno di 50 anni, Joey Ramone (all’anagrafe Jeffrey Himan), primo batterista dei Ramones, prima di diventarne il cantante. A portarlo via fu un tumore al sistema linfatico. Si spense, dicono, mentre ascoltava un brano degli U2, In a Little While. La sua salma è sepolta nel cimitero di Hillside a Lyndhurst, in New Jersey.

Nato a Forest Hill, nel Queens di New York, il 19 maggio 1951, Joey cominciò ad avere a che fare con il mondo della musica molto presto, e già durante l’adolescenza era in una band: gli Snipers.

Tra i suoi gruppi preferiti c’erano i Beatles e gli Who, ma più di tutti amava la musica di Iggy Pop e gli Stooges

Durante gli anni Settanta conobbe Dee Dee e Johnny Ramone: dalla loro amicizia nacque la prima formazione dei Ramones.

Inizialmente, Joey suonava la batteria, poi divenne cantante per sostituire Dee Dee, che non riusciva a suonare il basso e cantare contemporaneamente. Con i Ramones, tra i più importanti gruppi punk della storia, Joey collezionò grandi successi ma si diede anche agli eccessi. La sua ultima apparizione con loro avvenne nel 1996, dopo di che decise di intraprendere la carriera solista. Ma fu completamente postuma, né potette assistere al successo dei suoi lavori a causa del tumore.

Di seguito, la splendida versione punk di What a Wonderful World (scritta da Bob Thiele e George David Weiss e interpretata per la prima volta da Louis Armstrong nel 1967), una delle canzoni di Joey Ramone da solista più amate dai fans:

Qui sotto, il videoclip di New York City, pezzo inedito di Joey Ramone estratto da …Ya Know?, l’album postumo uscito a maggio che l’ex voce dei Ramones ha scritto e inciso tra il 1977 e il 2000. Ai brani dell’album hanno collaborato, aggiungendo delle sovraincisioni, la rocker Joan Jett, Steven Van Zandt della E Street Band di Bruce Springsteen e i membri delle band Cheap Trick e Dictators. New York City è uno dei brani più belli dell’album ed è il tributo che l’indimenticabile Joey ha voluto fare alla sua città. 

Il brano che gli U2 hanno dedicato a Joey, The Miracle (of Joey Ramone), opener dell’album Songs of Innocence.