Ciao Federico Zenith Franchi

Il 18 marzo 2018 è venuto a mancare Federico Franchi, meglio conosciuto come Dj Zenith.

Dalla biografia presente sul suo sito ufficiale www.federicozenithfranchi.com ho estrapolato qualche notizia rilevante.

Nato nel 1974, Federico iniziò ad interessarsi ai primi computers quali Texas Instruments, ZX Spectrum, per poi passare alla serie Amiga della Commodore con cui iniziò a suonare.

zenith-piccolo.jpg

Con un piccolo campionatore incorporato al computer, iniziò a produrre musica usando come consolle un Tascam a 4 canali mono, e registrazione a nastro.

A 16 anni compose il suo primo disco ufficiale, The Piper Of Illusion.

Coi suoi amichetti costruisce il primo studio di registrazione. Un campionatore AKAI S950 approda nei suoi studi, insieme ad un Juno 106 ed altre apparecchiature. Vengono prodotti vari demo e, per quel che mi riguarda e per i miei gusti, ovviamente, le tracce più fighe, che daranno vita al suo primo album vinilico, The Flowers Of Intelligence, uscito in US in formato 12″ nel 1996 per la label IST Records.

Il genere è electronic, lo stile va dall’hardcore all’acid alla hard trance.

Questi due traccioni sono presenti nel disco

A1          Flowers Of Intelligence                10:58

B1           Streets Of Avalon           5:10

Come si evince dal sito ufficiale di Zenith, questo disco si ispira alle sonorita’ dei Pink Floyd e di Aphex Twin. In questo periodo nasce infatti la Trance Communication Records, che porta Federico a produrre altri generi musicali oltre alle produzioni sperimentali Intelligent Techno.

Altro disco di Zenith che a mio giudizio merita è A Journey Into My Hallucination, 12″ uscito negli US nel 1997 sempre per la IST Records, genere electronic ma con sonorita’ piu’ techno acid.

Questi i due traccioni presenti nel disco

A1          Chaos Induction              5:59

B2           Black Alienation               10:01

L’ Executive-Producer sia del primo che del secondo disco che qui vi ho proposto è nientepopodimeno che  Lenny Dee (vero nome Leonardo Didesiderio), uno dei primi Techno pionieri a New York negli anni 80. Infatti la IST Records è una sub-label dell’etichetta hardcore/gabber Industrial Strength Records di New York, creata appunto da Lenny Dee.

Zenith aveva 43 anni quando è morto ieri, e fin dagli anni ’90 era noto sulla scena rave e non solo.

Pioniere di hard trance e hardstyle tra i dj e producers italiani, era molto noto in Germania e in Svizzera per le sue numerose serate in quei Paesi e per la sua presenza costante nelle line up di eventi importanti come l’Energy e altri festivals.

Untitled

Vi lascio con questo suo ennesimo traccione, prodotto sempre agli inizi della sua carriera.

Ciao Zenith, grazie per averci fatto ballare e sognare nello stesso tempo.

19 marzo 2018,

Karol aka Skatena

FONTE
Ciao Federico Zenith Franchi

 

https://www.youtube.com/watch?v=yn8HpNh_qZQ