Acquisizione banche venete: salvataggio di asset strategici o ennesimo regalo ai privati?

E’ giunto alle battute finali l’iter che sancisce l’acquisizione da parte di Intesa S.Paolo, alla cifra simbolica di un euro, della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca. L’acquisto riguarda solo alcuni asset delle banche, escludendo crediti deteriorati, obbligazioni subordinate e altri elementi “non funzionali”.
Riassumendo, la parte buona va ad Intesa, quella “cattiva” se la accolla il governo.
Altro “salvataggio di asset strategico che in realtà è un ottimo affare per il privato di turno”? Lo abbiamo chiesto all’economista Maurizio Donato, con cui abbiamo allargato il discorso al tema della crisi, dell’UE, dell’ “austerità espansiva” e in generale delle politiche finanziare che non rispondono, di fatto, alle esigenze del momento.
Tutto questo nel podcast.