David Bowie in versione pittore

A parer di chi scrive, un grande artista diviene leggenda quando eccelle in più di un campo. E Bowie ne è la dimostrazione.
Sapevate ad esempio che il Duca Bianco, oltre che rockstar camaleontica e attore, è stato anche un pittore?

Non solo possedeva un’eccezionale collezione d’arte (andata all’asta da Sotheby’s poco tempo fa per oltre 41 milioni di dollari), ma si dedicò egli stesso all’arte del dipingere.

E non mi riferisco solo a quando nel ’95 disegnò la cover del suo album Outside, ma anche al fatto che, nello stesso anno, fece la sua prima personale New Afro/Pagan and Work: 1975-1995 alla Gallery di Londra.

La copertina di Outside disegnata da David Bowie

Dal sito art-sheep.com ho preso in prestito le 25 immagini di cui sotto e relative a suoi meravigliosi artwork, tutti in qualche modo potenti, espressivi e molto dark style, in cui traspaiono le influenze di artisti come David Bomberg, Francis Bacon e Francis Picabia. Vi è anche un ritratto di Iggy Pop!

A voi impressioni e commenti. 

Self-Portrait

Child In Berlin – 1977

Self-Portrait

Berlin Landscape With JO – 1978

(Portrait of Iggy Pop)

Sketch

Hearts Filthy Lesson – 1995

Self-Portrait – 1978

DHead series

DHeads II

Ancestor

Ancestor II

Dry Heads Capetown – 1995

Evol For The Missing – 1996

I Am A World Champion – 1977

The Rape Of Bigarschol – 1996

Portrait Of JO – 1976

Squeeze 2000 – 1996

Turkish Father And Son – 1978

Present Future Accepted – 1995

Sketch

Self-Portrait

Sketch

Sketch