E’ morto Scott Walker, musa di Bowie e Nick Cave

di Karol/Skatèna 

My death is like 
A swinging door 
A patient girl who knows the score 
Whistle for her 
And the passing time

E’ di poche ore fa la notizia, annunciata dalla casa discografica 4AD, dell’avvenuta morte di Scott Walker, cantautore e compositore statunitense dell’Ohio, che in seguito ottenne cittadinanza britannica. Aveva 76 anni.

Nei sixties fece parte del gruppo pop The Walker Brothers, una sorta di “proto boy band” con cui raggiunse il successo soprattutto nel Regno Unito.

Nel 1967 iniziò la sua carriera solista affascinato dalle scelte stilistiche musicali della psichedelia, dando vita all’album Scott, ed esercito’ una rilevante influenza su artisti quali David Bowie, Julian Cope e Nick Cave.

Il nostro omaggio per lui è con la splendida “The sun ain’t gonna shine anymore”.