70 anni per Peter Gabriel: “Digging in the Dirt”

The more I look, the more I find
As I close on in, I get so blind
I feel it in my head, I feel it in my toes
I feel it in my sex, that’s the place it goes

di Skatèna

13 FEBBRAIO 1950 – Nasce a Chobham, paesino di 7500 abitanti nel Surrey a 15 km da Londra, Peter Gabriel, profeta del prog e della world music, ma per gli amanti del pop soprattutto il flautista e voce principale dei Genesis, gruppo che aveva fondato quando aveva 17 anni assieme a tre compagni di liceo: il tastierista Tony Banks, il chitarrista Anthony Phillips e il bassista-chitarrista Mike Rutherford, cui poi sui aggiunse Phil Collins in qualità di batterista.

Per festeggiare i suoi 70 anni vi propongo l’ascolto di Digging in the Dirt, singolo estratto dall’album Us del 1992, dedicato al suo divorzio dalla prima moglie e alla lontananza dalla prima figlia:

Nel videoclip, diretto da John Downer e Gabriel, è utilizzata la tecnica del passo uno (come era già avvenuto per Sledgehammer e Big Time, dopo aver sperimentato la “computer grafica” in Steam): protagonista è lo stesso cantante che, disteso su un prato, viene ricoperto da piante che crescono e da foglie, con animali e insetti che gli camminano sopra, finché viene sepolto vivo dal terreno stesso. Il videoclip vinse il Grammy Award for Best Short Form Music Video nel 1993.

 

 

 

Taggato in