4 maggio 1959: “Nel Blu Dipinto Di Blu/Volare” di Modugno vince come “best song” e “best record” ai Grammy Awards

Quando uno ha bisogno di tutto allora è molto più disponibile, vive di più perché esce, si dà da fare, comunica con gli altri, cerca di proporre le proprie idee, cerca di conoscere gli altri mentre quando uno non ha tanti problemi si adagia un po’. Essere poveri è un vantaggio. Tra un ragazzo che vive nella più grande agiatezza e un ragazzo con la stessa intelligenza che vive meno agiato… beh ha più probabilità di andare avanti nella vita quello che vive meno agiato che l’altro“.

(Domenico Modugno, intervista a Radio Montecarlo)

Il 4 maggio 1959 vennero consegnati per la prima volta nella storia i Grammy Awards, gli Oscar della musica.
Nel Blu Dipinto Di Blu” (“Volare“), cantata da Domenico Modugno (autore delle parole insieme a Franco Migliacci), fu premiata come migliore canzone e migliore registrazione del 1958. E da allora, a cantarla è il mondo intero.

Nel video che segue, Mister Volare all’Eurofestival 1958.

Qui sotto, Modugno canta Nel blu dipinto di blu / Volare durante l’Ed Sullivan Show nel 1958.

Domenico Modugno nacque a Polignano a Mare (BA) nel 1928.
Di famiglia modesta, della sua infanzia ricordava sempre che una notte, quando aveva 4 anni, venne svegliato da una dolce melodia cantata da un carrettiere che stava andando al lavoro. Questo episodio fece scattare in lui la passione per la musica e per il canto.
Nonostante il padre sognasse per lui un futuro da ragioniere con stipendio fisso, Domenico si diede da fare per diventare un cantante e ben presto imparò a suonare la chitarra e la fisarmonica. Si trasferì prima a Torino e poi a Roma, mantenendosi con i lavori più umili.
Dopo aver partecipato ad un concorso per attori dilettanti, vinse una borsa di studio ed iniziò a frequentare il Centro Sperimentale di Cinematografia ma senza abbandonare la musica: di sera, infatti, si esibiva costantemente come cantante in un locale.
Fu durante gli studi che incontrò Franca Gandolfi, sua futura moglie nonché unico grande amore, a cui dedicò la splendida “Resta cu’mme”.

Verso la fine degli anni ’40 recitò in diversi film, tra cui “Carica Eroica”, nel quale interpretava un soldato siciliano che canta la ninna nanna ad un bambino; la canzone piacque talmente tanto che fu chiamato a cantarla in radio.
La RCA decise quindi di metterlo sotto contratto, dando inizio alla lunga carriera musicale di Modugno.

Il 1958 fu l’anno di Nel blu dipinto di blu (Volare), vincitrice del Festival di San Remo, di 3 dischi d’oro, di 2 Grammy Awards, terza all’Eurovision Song Contest, circa 22 milioni di copie vendute in tutto il mondo.
Quando una canzone diventa leggenda immortale.