Buon compleanno Neil Young: “Down By The River”

Yeah, she could drag me
over the rainbow
send me away

Down by the river
I shot my baby
down by the river
dead, oh, shot her dead

di Skatèna 

Il 12 novembre 1945 nasce a Toronto il cantautore e chitarrista Neil Young, tra i più carismatici ed influenti songwriters degli anni ’70: sulla scena rock è rimasto l’ultimo degli Apache, un’icona vivente che ricorda all’America il suo passato e il suo presente, le glorie e gli orrori, i suoi inferni e i suoi paradisi terrestri. (Fonte: rockol)

La sua prima band furono gli Squires, con cui suonava beat influenzato dalle sonorità della “British Invasion”; poi dal 1966 al 1968 fece parte della formazione folk-rock losangelina dei Buffalo Springfield, e in seguito raggiunse il successo col supergruppo Crosby, Stills, Nash & Young.

  • [Neil Young] ha marchiato a fuoco la storia del rock con le sue ballate dolenti e le sue cavalcate elettriche. E per alcune sue intuizioni è stato adottato come “padrino” dal punk prima e dal grunge poi.  (Claudio Fabretti, ondarock)

Da ultimo, Neil Young ha scritto sul suo sito di aver fatto richiesta per ottenere anche la cittadinanza statunitense, in modo da poter votare alle elezioni presidenziali del 2020. Young, che oggi compie 74 anni, ha detto di aver già superato l’esame per diventare cittadino degli Stati Uniti, ma che il suo consumo di marijuana ha reso necessario un secondo esame. 

Per festeggiare il suo compleanno, vi propongo l’ascolto di Down By The River, brano da lui composto e registrato il 17 gennaio 1969 ed inizialmente inserito come quarta traccia dell’album Everybody Knows This Is Nowhere del 1969 pubblicato a nome Neil Young & Crazy Horse. Successivamente la traccia venne anche pubblicata in versione accorciata come singolo estratto dall’album negli Stati Uniti (B-side The Losing End) e in Gran Bretagna (B-side Cinnamon Girl).

La canzone, che ascoltai per la prima volta durante la visione del film Fragole e Sangue (The Strawberry Statement), facendo parte della sua colonna sonora, mi conquistò all’istante, e se è la prima volta che l’ascoltate, credo sortirà il medesimo effetto che anni fa fece su di me: strepitosa la sua chitarra elettrica, in grado di forgiare quel suono distorto e cacofonico quintessenziale per diversi generi dei decenni successivi, a partire dal noise e dal grunge. (storiadellamusica)

Nel video che segue, Crosby, Stills, Nash, & Young suonano Down By The River durante un “free concert” al Big Sur Folk Festival:

Nelle note interne della sua raccolta antologica del 1977 Decade, Young spiegò la genesi del brano: egli lo scrisse assieme a Cinnamon Girl e Cowgirl in the Sand mentre delirava a letto con la febbre alta nella sua casa di Topanga Canyon.

Di seguito, Neil Young & Crazy Horse eseguono Down By the River live al Farm Aid di New Orleans, Louisiana, il 18 settembre 1994:

Testo

Be on my side
I’ll be on your side, baby
there is no reason
for you to hide
it’s so hard for me
staying here all alone
when you could be
taking me for a ride.
Stai al mio fianco
io sarò al tuo fianco, piccola
non c’è nessuna ragione
che tu ti nasconda
è così dura per me
stare qui tutto solo
(mentre) tu potresti
prendermi in giro.
Yeah, she could drag me
over the rainbow
send me away
Sì, lei mi può portare
più in alto dell’arcobaleno
(ma poi) cacciarmi via
Down by the river
I shot my baby
down by the river
dead, oh, shot her dead.
Giù al fiume
ho sparato alla mia ragazza
Giù al fiume
(lei è) morta, colpita a morte
You take my hand
I’ll take your hand
together we may get away
this much madness
is too much sorrow
it’s impossible
to make it today.
Prendi la mia mano
io prenderò la tua mano
insieme possiamo andare via
(da) questa grande pazzia
(ma) c’è troppo dolore:
è impossibile
farlo oggi.
Yeah, she could drag me
over the rainbow
send me away
Sì, lei mi può portare
più in alto dell’arcobaleno
(ma poi) cacciarmi via
Down by the river
I shot my baby
down by the river
dead, oh, shot her dead.
Giù al fiume
ho sparato alla mia ragazza
Giù al fiume
(lei è) morta, colpita a morte
Be on my side
I’ll be on your side, baby
there is no reason
for you to hide
it’s so hard for me
staying here all alone
when you could be
taking me for a ride.
Stai al mio fianco
io sarò al tuo fianco, piccola
non c’è nessuna ragione
che tu ti nasconda
è così dura per me
stare qui tutto solo
(mentre) tu potresti
prendermi in giro.
Yeah, she could drag me
over the rainbow
send me away
Sì, lei mi può portare
più in alto dell’arcobaleno
(ma poi) cacciarmi via
Down by the river
I shot my baby
down by the river
dead, oh, shot her dead.
Giù al fiume
ho sparato alla mia ragazza
Giù al fiume
(lei è) morta, colpita a morte

Neil Young ha fornito varie interpretazioni del testo: per esempio, in un’intervista del 1970, smentì che la traccia parlasse di uno psicopatico che uccide la sua donna, affermando che il brano trattava, invece, del “provarci invano con una ragazza”. Durante un concerto a New Orleans nel 1984, Young disse, invece, che il brano parlava di un uomo che perdeva il controllo e che avendo scoperto la propria ragazza mentirgli, la incontra giù al fiume e le spara.