L’appello dei prigionieri palestinesi in sciopero della fame - Contropiano